cattedracattedracattedracattedra

Cattedra Episcopale

Esecuzione dei lavori Cesare Tinì

Provenienza Cattedrale di Monreale

Collocazione Museo Diocesano di Monreale

Oggetto Cattedra episcopale

Materiale marmo

Misure cm 200x70

Datazione fine XVI secolo

Attribuzione maestranze italiane

Inizio Lavori 21 marzo 2011

Fine Lavori 6 aprile 2011

 

Nella Chiesa cattolica la cattedra episcopale, indica il trono sul quale siede il vescovo e simboleggia la sua potestà e responsabilità. Da quel luogo infatti l’alto prelato presiede l'assemblea liturgica, rappresentando Cristo stesso. La cattedra era posta fin dall’epoca paleocristiana al centro dell’abside delle basiliche, in fondo all’area riservata ai presbìteri. Era affiancata su ambo i lati, a un livello più basso, dai banchi ove stavano i sacerdoti che assistevano il vescovo. La chiesa sede della cattedra è la chiesa madre della Diocesi, che dal termine cattedra assunse il nome di cattedrale, intesa come la chiesa che contiene la cattedra vescovile, appunto. La cattedra episcopale in marmo del Museo Diocesano di Monreale, riconducibile a maestranze italiane della fine del XVI secolo, si conservava, smembrata, presso i depositi museali. Priva della seduta originaria, l’opera è stata pulita e correttamente riassemblata. Proveniente dalla cattedrale, è ornata sul verso dallo stemma inciso del committente il cardinale Ludovico II Torres, e sul recto da due piccole torri, emblema del porporato.

L’opera, giunta smembrata in più parti e dislocata il diversi ambienti del Palazzo arcivescovile, è stata pulita senza alterare il marmo che la costituisce. È stata spolverata a secco con pennelli morbidi e pulita con acqua deionizzata. La rimozione dello sporco grasso è stata effettuata con detergente anionico (twin 20) diluito in acqua deionizzata al 2%. La pellicola grigiastra formatasi sul marmo è stata rimossa attraverso l’applicazione di impacchi emollienti di argilla assorbente (sepiolite) con interposizione di fogli di carta di riso. In ultimo, è stato eseguito un trattamento protettivo con l’applicazione di un sottile strato di cera microcristallina disciolta in alcool incolore. La cattedra è stata, in ultimo, correttamente riassemblata.

Dott. Lisa Sciortino

/

© Museo Diocesano di Monreale 2016