passaggiopassaggio

Saletta della portantina

Il piccolo vano è una sezione che si interpone quale cesura tra la Sala Renda Pitti e la Sala dei Vescovi.

Ospita la splendida coppia di reliquiari a busto, uno realizzato da Antonio Mollo raffigurante Sant’Ignazio di Loyola e datato 1696, l’altro, attribuito ad Andrea Arena, raffigurante San Francesco Saverio e ascrivibile alla metà del XVII secolo, entrambi provenienti dalla chiesa del Sacro Cuore di Monreale.

Di particolare interesse è la Portantina, in legno intagliato e dorato, bronzo, cuoio, seta, realizzata da maestranze siciliane della fine del XVIII secolo e proveniente dalla Cattedrale. L’opera è impreziosita dalle raffigurazioni pittoriche delle Virtù Cardinali e dell’allegoria della Verità, con i consueti attributi iconografici. Gli ornati di carattere sacro concordano con l’uso liturgico dell’opera, utilizzata per portare l’Eucarestia agli infermi, e alludono ai benefici che il fedele avrebbe tratto dalla Comunione con Dio.

Tra i manufatti tessili, la saletta espone un Piviale in gros de Tours laminato di manifattura siciliana della prima metà del XVII secolo, una Pianeta in taffetas laminato broccato di manifattura italiana della metà del XVII secolo, e una Dalmatica in broccatello di manifattura spagnola (?) del XVI secolo, tutti provenienti dalla Cattedrale.

/

© Museo Diocesano di Monreale 2016